Diesel: Go with the flaw (“accetta e – vai col difetto”)

Accettate e amate i vostri difetti, perchè sono ciò che vi rende unici.

Questo è il messaggio della campagna Diesel “Go with the flaw” (tradotto alla lettera con “vai col difetto”) che possiamo vedere nel video qui sotto.

Ad amplificare e rafforzare il messaggio troviamo questi versi (che ho copiato ed incollato dalla descrizione del video su Youtube):

Go with no plan. Go with not sure
Go with what makes you feel insecure

Go with the snooze
Go with your hair
Go with that face that needs no repair
Go with mistakes
Go with remakes
Go without knowing if you have what it takes

go with the tease
go with the game
go if no one remembers your name
Go with the “oops”
Go with no doubts
Go if it doesn’t look as good as it sounds
Go with the hunch
Go with oh fuck.
Go like you’ll never run out of luck
Go with the swipe
Go with the fling
Go without wanting to put on a ring

But go out in the open
And go with pride
Grab a front seat and enjoy the ride.

 

“Vai col difetto” richiama il modo di dire “vai nel flusso” (in inglese “go with the flow”).

L’idea parte dal presupposto che il difetto è “normale”, perchè di difetti ne abbiamo tutti.

Ma sottolinea il fatto che ogni difetto è “particolare” perchè è solo tuo e, se invece di nasconderlo lo evidenzi, quell’essere “normale” ti renderà “speciale”.

Per evidenziare il difetto però ti serve coraggio, e se credi di non essere abbastanza coraggioso, allora guarda i personaggi di questo spot (e guarda soprattutto le loro “imperfezioni”).

Osserva come mostrano orgogliosamente i loro difetti, osserva il loro comportamento, il loro stile e il loro modo di vestire, ovviamente.

Sono o non sono dei coraggiosi “eroi” (nei quali ti puoi identificare)?

“L’impresa eccezionale, dammi retta, è essere normale”, cantava Lucio Dalla in “disperato Erotico Stomp”, ed ecco che Diesel ci suggerisce come si potrebbe fare per “essere normale”: accettare e mostrare con coraggio i propri difetti, iniziando (perche no?) dalla cosa più semplice: dal modo di vestirsi.

 

La cosa ironica è che il messaggio, Diesel, ce lo comunica con uno spot concettualmente e tecnicamente “perfetto”.

fabio | 14 novembre 2017

Leave a Reply